aldo coppola kingdom of beauty

10 dicembre 2013

Il sogno: realizzare uno spazio dedicato a bellezza e benessere, dal design unico ed innovativo, in grado di rappresentare la passione, l’arte e la professionalità che identifichino la storia e l’attualità del marchio Aldo Coppola. L’idea creativa di Aldo Coppola Jr prende forma grazie all’intuito dell’architetto Anton Kobrinetz, dando vita al regno della bellezza Aldo Coppola. “L’isola che non c’è dedicata alla cura della bellezza”, così Aldo Coppola Jr definisce questi 1000 mq di marmo bianco di Carrara, avvolti da tredici vetrine, a due passi dal Duomo di Milano.
Il bianco imponente si pennella dell’immancabile rosso Aldo Coppola nel design degli arredi di Marcel Wanders-Gamma&Bross, illuminati dalle creazioni d’arte disegnate dal light designer Enzo Catellani. Le immagini storiche di calendari Aldo Coppola-L’Oréal, fotografati da Fabrizio Ferri e Oliviero Toscani, sono ricreate da mosaici d’autore realizzati da Trend. La vetrata imponente che si affaccia su Corso Europa si spalanca, aprendo le porte di questo regno incantato. Muovendo i primi passi dentro questa nuvola bianca si viene rapiti dalla bellezza di Madalina Ghenea che posa per la campagna Aldo Coppola: sei metri di led-wall proiettano immagini esclusive, portando l’attenzione sulla reception del salone che avvolge l’entrata assieme ad un mobile lineare di 135 metri realizzato in gel coat e colorato da una gamma di prodotti esclusivi. Aldo Coppola, Shatush e L’Oréal Professionnel si fondono con Shu Uemura, Kérastase e Redken. Gli smalti Essie regalano effetti cromatici unici che si sposano perfettamente con il verde di Valmont e il bianco di Shani. Esplorando il piano terra e il primo piano, denominati junior suite, ci si perde nella precisione del design di Marcel Wanders-Gamma&Bross. In questi spazi prende vita un nuovo concept per accogliere la cliente, che percepirà più spazio dedicatole e giochi di specchi che la rifletteranno all’infinito.
Non solo bellezza dei capelli: scendendo di un piano si viene accolti da una reception dedicata esclusivamente al beauty. Ai marchi Valmont e Shani per la cura di viso e corpo, si uniscono le essenze di Il Profumo, Maria Candida Gentile e la Maison de la Vanille, e il make up di By Terry e Lancôme. Ancora una volta lo spazio espositivo si colora: un nail bar in pelle rossa e tavoli in marmo bianco introducono per la prima volta il concept di nails express in un salone Aldo Coppola. Dietro due glass wall d’immagini, le poltrone di feet massage racchiudono l’angolo dedicato alla bellezza e alla riflessologia. A sinistra della reception si accede all’area delle suite e presidential suite: questo format innovativo vede la creazione di sei cabine dalla forma circolare che ricorda il marchio distintivo Aldo Coppola. Questa massima espressione di design racchiude il vero connubio tra bellezza dei capelli, del viso e del corpo: oltre alla work station Nabucco, la presenza del lettino cocooning dà la possibilità di ricevere trattamenti viso, corpo e capelli allo stesso tempo, godendo di un massaggio a quattro mani unico nel suo genere e i benefici del servizio hair therapy per la cura della cute. Per allontanare lo stress, si può concludere il percorso passando alla sauna e doccia sensoriale, in un’area realizzata da Carmenta dedicata al relax. Il vero climax del regno della bellezza sono le presidential suite: due incredibili ambienti private luxury dove i leitmotiv sono riservatezza, lusso e servizio personalizzato. Circondati da mosaici d’autore, si entra in uno spazio esclusivo con doppia postazione Nabucco, lettino cocooning, doccia e sauna private, spogliatoio e bar dedicato. L’isola della bellezza che oggi non c’è, diventa un luogo unico dove poter essere coccolati da un team di professionisti che, attenti ad ogni minimo dettaglio, offrono un percorso di bellezza personalizzato per un’esperienza di relax e privacy assoluta. Tutto questo circondati da un portfolio di prodotti di altissimo livello con brand di rilevanza internazionale. Il regno della bellezza Aldo Coppola non è solo questo: fra mosaici e luci soffuse prende vita un progetto di sviluppo imprenditoriale che sfida la situazione economica attuale, decidendo di puntare ancora una volta sul Made in Italy e investendo in un concept di design e innovazione tecnico artistico unico nel suo genere.
È un piano di sviluppo di lavoro che, con l’assunzione di circa cinquanta collaboratori, offre una speranza a tutti coloro che avevano perso fiducia nel mercato italiano, dando vita a un luogo dove chiunque vorrebbe lavorare per l’unicità, la professionalità e la potenzialità di crescita offerta. Questa location futuristica rivoluziona completamente il concetto di salone di bellezza, creando un business format che potrà essere replicato anche all’estero, esportando design e professionalità all’avanguardia.
Poter vedere un progetto di questo calibro prendere vita è inevitabilmente fonte di stimolo verso nuove visioni, generando una ventata di ottimismo nel gruppo Aldo Coppola e in tutto il settore imprenditoriale italiano.